Conteggio a cartella

I miei clienti spesso restano un po’ perplessi quando sentono parlare per la prima volta di conteggio a cartella. Si tratta tuttavia di un modo di conteggiare il materiale da tradurre non solo piuttosto diffuso ma anche semplicemente pratico e per i clienti – a mio avviso – anche conveniente.

Una cartella commerciale consta di 1500 battute. Ad ogni battuta corrisponde un carattere (spazi inclusi). Per eseguire un conteggio di prova con il proprio documento, si può procedere utilizzando una delle molteplici funzioni del programma Word. A partire dal file Word, Strumenti > Conteggio parole … : con un semplice passaggio è possibile visualizzare il numero di righe, parole e caratteri. Dividendo infine il numero dei caratteri per 1500 si ottiene il numero delle cartelle.

I siti web di alcune agenzie che si basano sul calcolo a parola per valutare il prezzo dei propri servizi di traduzione riportano tariffe che per lo più oscillano tra 0,10 € e 0,22 € a parola (a seconda del grado di difficoltà). Il prezzo a cartella – sempre in base al grado di difficoltà – in genere varia da 15,00 € a 30,00 €. Analizzando un normale testo si può stabilire un rapporto parole/caratteri di 1:7.

Se il vostro testo ad esempio riporta 1000 parole, lo stesso corrisponderà molto probabilmente a 7000 caratteri, ovvero 5 cartelle. Per volumi più importanti il conteggio a cartella, nella maggior parte dei casi, si rivela per il cliente sicuramente più interessante.